STATUTO

ATTO  COSTITUTIVO  E STATUTO 

Associazione  Culturale Medicina Integrata 

“Paride Sartini”

Art. 1) E’   costituita   l’Associazione    Culturale   non riconosciuta denominata Associzione Culturale Medicina Integrata  “Paride Sartini”.

Art. 2) L’Associazione Culturale stabilisce la propria sede in Bertinoro (FC) in Via Lanciano n. 620.

Art. 3) L’Associazione ha lo scopo di:

a)   acquisire   e  diffondere   informazioni,   promuovere iniziative  per ampliare il più possibile le conoscenze sul concetto base di “PREVENZIONE E  BENESSERE” servendosi di strumenti  multimediali propri ed in collaborazione con terzi.

b)   esercitare  la funzione  di  stimolo   per  migliorare  ed integrare   1’informazione  sui  servizi  sociali  e  sanitari inerenti la prevenzione erogati dalle istituzioni pubbliche · e private.

c) organizzare attività culturali,  turistiche  e sportive  al fine di promuovere la stessa organizzazione.

d)  svolgere  ricerca, organizzare  convegni  nazionali ed internazionali, dibattiti, seminari ed iniziative per approfondire  e  diffondere   la  conoscenza  della prevenzione e della MEDICINA INTEGRATIVA.

e)  formulare  e gestire  progetti operativi  allo scopo  di integrare  gli interventi degli enti  locali e di associazioni nei servizi di informazione sulla prevenzione e alimentazione.

f)  accogliere  materiale  documentario  sullo  stato  della ricerca  e  sulle  iniziative  promosse  da  associazioni  a livello nazionale e internazionale, creare una banca dati accessibile in via telematica agli associati.

g)  studiare  ed approfondire  le relazioni tra  le malattie degenerative e l’alimentazione nelle diverse realtà socio economiche.

h)  assegnare borse di studio su tematiche inerenti la diagnosi preventiva delle malattie croniche.

i) stipulare con strutture private specializzate convenzioni al fine di ottenere migliori condizioni e maggiore assistenza per i propri associati.

l) ricercare, selezionare, acquisire e distribuire prodotti alimentari   biologicamente   controllati e attrezzature e strumenti utili alla prevenzione.

m)  selezionare i distributori di  prodotti  biologici controllati da convenzionare con gli associati.

n)  realizzare e promuovere un centro  ricreativo culturale.

o) istituire  borse di studio per l’approfondimento delle tematiche di cui all’ oggetto sociale.

p)  per il raggiungimento degli obiettivi, associativi, l’ associazione potrà:

1)  realizzare una biblioteca  ed un centro  di documentazione scritta, ed audivisiva.

2)  istituire  reti telematiche  di          documentazione come  servizio fruibile dall’intera collettività.

             3) editare e distribuire  giornali pubblicazioni, libri, filmati, dvd audiovisivi.

  1. convenzionarsi con agenzie, società o aziende  specializzate.

L’ Associazione non persegue fini di lucro e non procede, in nessun caso, alla divisione di utili tra gli associati anche in forma indiretta.

             

PATRIMONIO ED ESERCIZI SOCIALI

Art. 4) Il patrimonio è costituito dal fondo iniziale, da donazioni e lasciti ed altre entrate.  Di preciso le entrate sono costituite:

a) dalle rendite del patrimonio;

b) dai contributi di enti pubblici e privati;

e) dalle quote sociali annue versate dai soci;

d) dai proventi derivanti dall’ attività dell’Associazione;

e) dai contributi dei soci;

f)  da atti di liberalità, donazioni e lasciti  testamentari  di terzi e/o associati;

g) da rimborsi derivanti da convenzioni;

h) da sottoscrizioni e sponsorizzazioni;

i) da beneficenze;

l) da eventuali entrate  derivanti  da attività  commerciali marginali;

  1. da ogni altra  entrata  che  concorra  ad incrementare l’attivo sociale.

Art. 5) L’esercizio finanziario chiude al 31 dicembre di ogni anno. Entro quattro mesi dalla fine di ogni esercizio verrà predisposto dal presidente il bilancio consuntivo.

SOCI E ASSOCIATI

Art. 6) Gli organi  dell’ Associazione  sono  costituti dall’Assemblea dei soci e dal Presidente.

Art. 7) Sono soci le persone od enti la cui domanda di ammissione verrà accettata dall’assemblea dei soci e che verseranno, all’atto  dell’ammissione, la quota  associativa. Possono essere soci tutti coloro che condividono le finalità dell’associazione ed i suoi principi ispiratori.

La qualità di associato non è trasmissibile.

l soci che  cessino di far  parte  dell’associazione, per qualunque causa, non hanno diritto alla restituzione  dei contributi versati, ne hanno alcun diritto sul patrimonio dell’associazione.

l soci dal momento  dell’ammissione in associazione sono obbligati  al rispetto  del presente statuto e dell’eventuale regolamento approvato dall’Assemblea.

La qualità   di  socio  si  perde  per  decesso,  dimissioni, morosità  e indegnità:  l’indegnità  verrà  sancita dall’assemblea dei soci.

l soci si distinguono in:

1) SOCI SOSTENITORI: sono coloro che versano la quota annua ed hanno diritto  ai servizi di informazione pubblicati dall’ Associazione;

2) SOCI ONORARI: sono coloro che si  sono  distinti in campo Nazionale e Internazionale per l’opera svolta in medicina preventiva;

3) SOCI ATTIVI: si diventa socio attivo dopo aver presentato 30 soci sostenitori;

4) SOCI PROMOTORI: si diventa soci promotori  dopo aver presentato  30 soci attivi.  l soci promotori hanno diritto al rimborso spese sostenute per la ricerca e promozione dell’ Associazione.

l soci hanno diritto di:

> partecipare in forma democratica alla vita dell’Associazione e di essere eletti a cariche sociali;

> collaborare gratuitamente alla definizione dei programmi   ed   alla   realizzazione   delle   iniziative promosse;

> utilizzare servizi  offerti e promossi  dall’ Associazione;

> concorrere al sostegno economico dell’ Associazione;

> partecipare con diritto di voto alle Assemblee, anche per l’approvazione e le modifiche dello statuto  e dei regolamenti  e per  la nomina degli· Organi Direttivi riservata ai soci promotori;

> diritto di  ricevere  nei casi di  scioglimento  della medesima, una quota del patrimonio sociale.

ASSEMBLEA

Art. 8) L’ Assemblea dei soci verrà convocata almeno una volta l’ anno, per  l’approvazione  del bilancio consuntivo  e del programma di attività.

L’ Assemblea può essere convocata  ogni  volta  che  ne faccia richiesta  almeno un terzo  dei soci aventi diritto  o del consiglio direttivo.

I compiti dell’Assemblea sono:

a) discutere e deliberare sui bilanci consuntivi e preventivi;

b) eleggere i membri del Consiglio Direttivo e del Comitato Tecnico e Scientifico;

c) deliberare sulle direttive di ordine generale dell’Associazione e sulle attività  da essere svolte  e da svolgere nei vari settori di sua competenza e su ogni altro argomento posto alla sua attenzione dal Consiglio Direttivo;

d) deliberare sullo scioglimento dell’Associazione;

e) sulle proposte di modifica dello Statuto.

AMMINISTRAZIONE

Art. 9) L’Associazione è amministrata da un Presidente individuato nella persona della Sig. ra Laura Sansovini nata a Bertinoro (FC) in data 09.12.1960 – Codice Fiscale SNS LRA60T49A809U.

Il Presidente detiene la firma e la rappresentanza legale e giudiziale dell’associazione.

Il Presidente viene eletto dall’Assemblea dei soci e resta in carica per cinque anni.

ASSEMBLEE

Art. 10) I Soci sono convocati in assemblea almeno una volta all’anno entro il 30  aprile mediante comunicazione scritta diretta a ciascun socio, anche tramite fax o e-mail, oppure mediante affissione nell’albo dell’Associazione dell’avviso di convocazione contenente l’ordine del giorno, almeno sette giorni prima di quello fissato per l’adunanza. L’assemblea deve pure  essere convocata                                                                            su domanda motivata e firmata da almeno un quinto dei soci.

L’assemblea può essere convocata anche fuori della sede sociale.

.

Art. 11) L’assemblea delibera sul bilancio consuntivo e preventivo sugli  indirizzi  e  direttive  generali  della  Associazione,  sulle modifiche  della statuto,   e  su tutto   quant’altro a lei demandato per legge o per statuto.

Art. 12) Hanno diritto di intervenire all’assemblea tutti i soci in regola nel pagamento della quota di associazione.

I soci possono farsi rappresentare da altri soci anche se membri del Consiglio, salvo, in questa caso, per l’approvazione di bilanci e delle deliberazioni in merito  a responsabilità di consiglieri.

Art. 13) L’assemblea è presieduta dal Presidente.

Il Presidente dell’assemblea nomina un segretario e, se ne ritiene il caso, due scrutatori.

Spetta al Presidente dell’assemblea di constatare  la regolarità delle deleghe ed in genere il diritto  di intervento all’assemblea.

Delle riunioni di assemblea si  redige  processo  verbale firmato dal Presidente e dal Segretario ed eventualmente dagli scrutatori.

Art. 14) Le assemblee sono validamente costituite e deliberano con le maggioranze previste dall’art. 21 c.c.

COLLEGIO DEl REVISORI

Art. 15) La gestione  della  Associazione  può  essere controllata  da un Collegio di Revisori, costituito da tre membri, eletti  dalla Assemblea dei Soci, tranne quelli eventualmente nominati nell’atto costitutivo.

Ove nominati, i revisori  dovranno accertare  la regolare tenuta della contabilità sociale e redigere una relazione ai bilanci annuali, potranno accertare la consistenza di cassa e l’esistenza  dei valori e di titoli  di proprietà  sociale e potranno procedere in qualsiasi momento, anche individualmente, ad atti di ispezione e di controllo.

SCIOGLIMENTO

Art. 16) Lo scioglimento dell’Associazione é deliberato ai sensi dell’ultimo comma dell’art.1 c.c. dall’assemblea, la quale provvederà alla nomina di uno o più liquidatori e delibererà in ordine alla devoluzione del patrimonio in maniera più possibile conforme allo scopo dell’Associazione.

CONTROVERSIE E NORME FINALI

Art. 17) Tutte le eventuali controversie sociali tra soci, tra   questi               e                 l’Associazione o                                                   i suoi Organi, ove compromissibili saranno sottoposte  alla competenza di un Collegio Arbitrale composto da tre  o più arbitri, in ogni caso dispari, a seconda del numero dei contendenti, nominati uno da ciascuna parte ed uno o più, fino a raggiungere il numero dispari, dagli arbitri già nominati; essi giudicheranno “ex bono et aequo” senza formalità di procedura. Il loro lodo sarà inappellabile.

Art. 18) Per quanto  non espressamente previsto  dal presente statuto  si fa espresso rinvio alle vigenti norme in materia di enti non commerciali e di associazione senza finalità di lucro.

Il presente atto viene approvato dall’assemblea dei soci in       

       Data 19/07/2011

Il  Presidente    Laura Sansovini

Il  Segretario   Giulia Sartini

           

Log in with your credentials

Forgot your details?